Posts Tagged ‘bonifica ambientale’

Come proteggersi dalle intercettazioni

Per chi ha una attività o una azienda, in particolare in un settore tecnologico o finanziario; sempre più spesso si leggono notizie di intercettazioni ambientali per ottenere informazioni riservate. Per chi si vuole proteggere, da malintenzionati che installano delle microspie o degli apparecchi di sorveglianza, ci si può affidare a degli investigatori privati o a delle aziende che si occupano di bonifiche ambientali.

Ormai, è prassi normale per molte aziende, chiedere a persone di dubbia stima se è possibile intercettare o installare delle microspie all’interno degli uffici di concorrenti. Questo tipo di attività, che vi ricordiamo non è legale, può far conoscere ai nostri concorrenti alcune delle nostre nuove scoperte.

Per nostra esperienza, le aziende che si occupano di bonifiche aziendali, spesso sono in grado di offrire un miglior risultato. Grazie a una maggiore esperienza nel settore, e a un continuo aggiornamento delle attrezzature utilizzate, sono in grado di offrire un servizio qualitativo sicuramente migliore.

Quando ci si appresta a contattare una di queste aziende, è sempre meglio seguire questa procedura; per evitare successivi problemi.

– Chiamare l’azienda da una cabina telefonica pubblica distante dal luogo che si pensa essere sotto controllo. In alternativa, si può anche utilizzare un telefono cellulare, ma solo nel caso sia intestato a una persona al di fuori dalla nostra famiglia e sfera lavorativa. Spesso, chi mette sotto controllo una azienda, è in grado di mettere sotto controllo anche parte del personale che vi lavora all’interno. In questo modo, si può avere un maggior numero di informazioni in minor tempo.

– Chiediamo all’azienda a cui stiamo chiedendo una bonifica la possibilità di firmare un contratto di riservatezza. Dopo tutto, esiste la possibilità che i tecnici incaricati della bonifica vengano in contatto con informazioni importanti. In questo modo, ci assicuriamo che ogni informazione rimarrà al sicuro.

– Informiamoci delle generalità del consulente o del tecnico che si recherà nella nostra azienda o ufficio per la bonifica.

Seguendo questi semplici e facili consigli, possiamo essere sicuri di ottenere la massima discrezione e professionalità durante tutta l’operazione di bonifica da microspie.
Al termine dell’operazione, è bene chiedere anche la possibilità di una serie di successivi controlli. In questo modo, avremo la certezza di non essere sotto sorveglianza anche in futuro.

Avere la certezza di non essere sorvegliati o intercettati, da una azienda rivale o da qualche persona male intenzionate; ci permette di lavorare in totale sicurezza. Avere il controllo totale, delle informazioni che escono su specifici progetti o scoperte aziendali, è sicuramente un fattore che può portare al successo un’azienda.


Proteggiti effettuando una bonifica ambientale con microspieitalia.com

Mettersi al sicuro dalle intercettazioni

Per chi ha una attività o una azienda, in particolare in un settore tecnologico o finanziario; sempre più spesso si leggono notizie di intercettazioni ambientali per ottenere informazioni riservate. Per chi si vuole proteggere, da malintenzionati che installano delle microspie o degli apparecchi di sorveglianza, ci si può affidare a degli investigatori privati o a delle aziende che si occupano di bonifiche ambientali.

Ormai, è prassi normale per molte aziende, chiedere a persone di dubbia stima se è possibile intercettare o installare delle microspie all’interno degli uffici di concorrenti. Questo tipo di attività, che vi ricordiamo non è legale, può far conoscere ai nostri concorrenti alcune delle nostre nuove scoperte.

Per nostra esperienza, le aziende che si occupano di bonifiche aziendali, spesso sono in grado di offrire un miglior risultato. Grazie a una maggiore esperienza nel settore, e a un continuo aggiornamento delle attrezzature utilizzate, sono in grado di offrire un servizio qualitativo sicuramente migliore.

Quando ci si appresta a contattare una di queste aziende, è sempre meglio seguire questa procedura; per evitare successivi problemi.

– Chiamare l’azienda da una cabina telefonica pubblica distante dal luogo che si pensa essere sotto controllo. In alternativa, si può anche utilizzare un telefono cellulare, ma solo nel caso sia intestato a una persona al di fuori dalla nostra famiglia e sfera lavorativa. Spesso, chi mette sotto controllo una azienda, è in grado di mettere sotto controllo anche parte del personale che vi lavora all’interno. In questo modo, si può avere un maggior numero di informazioni in minor tempo.

– Chiediamo all’azienda a cui stiamo chiedendo una bonifica la possibilità di firmare un contratto di riservatezza. Dopo tutto, esiste la possibilità che i tecnici incaricati della bonifica vengano in contatto con informazioni importanti. In questo modo, ci assicuriamo che ogni informazione rimarrà al sicuro.

– Informiamoci delle generalità del consulente o del tecnico che si recherà nella nostra azienda o ufficio per la bonifica.

Seguendo questi semplici e facili consigli, possiamo essere sicuri di ottenere la massima discrezione e professionalità durante tutta l’operazione di bonifica da microspie.
Al termine dell’operazione, è bene chiedere anche la possibilità di una serie di successivi controlli. In questo modo, avremo la certezza di non essere sotto sorveglianza anche in futuro.

Avere la certezza di non essere sorvegliati o intercettati, da una azienda rivale o da qualche persona male intenzionate; ci permette di lavorare in totale sicurezza. Avere il controllo totale, delle informazioni che escono su specifici progetti o scoperte aziendali, è sicuramente un fattore che può portare al successo un’azienda.
 

Come proteggersi dalle intercettazioni

Per chi ha una attività o una azienda, in particolare in un settore tecnologico o finanziario; sempre più spesso si leggono notizie di intercettazioni ambientali per ottenere informazioni riservate. Per chi si vuole proteggere, da malintenzionati che installano delle microspie o degli apparecchi di sorveglianza, ci si può affidare a degli investigatori privati o a delle aziende che si occupano di bonifiche ambientali.

Ormai, è prassi normale per molte aziende, chiedere a persone di dubbia stima se è possibile intercettare o installare delle microspie all’interno degli uffici di concorrenti. Questo tipo di attività, che vi ricordiamo non è legale, può far conoscere ai nostri concorrenti alcune delle nostre nuove scoperte.

Per nostra esperienza, le aziende che si occupano di bonifiche aziendali, spesso sono in grado di offrire un miglior risultato. Grazie a una maggiore esperienza nel settore, e a un continuo aggiornamento delle attrezzature utilizzate, sono in grado di offrire un servizio qualitativo sicuramente migliore.

Quando ci si appresta a contattare una di queste aziende, è sempre meglio seguire questa procedura; per evitare successivi problemi.

– Chiamare l’azienda da una cabina telefonica pubblica distante dal luogo che si pensa essere sotto controllo. In alternativa, si può anche utilizzare un telefono cellulare, ma solo nel caso sia intestato a una persona al di fuori dalla nostra famiglia e sfera lavorativa. Spesso, chi mette sotto controllo una azienda, è in grado di mettere sotto controllo anche parte del personale che vi lavora all’interno. In questo modo, si può avere un maggior numero di informazioni in minor tempo.

– Chiediamo all’azienda a cui stiamo chiedendo una bonifica la possibilità di firmare un contratto di riservatezza. Dopo tutto, esiste la possibilità che i tecnici incaricati della bonifica vengano in contatto con informazioni importanti. In questo modo, ci assicuriamo che ogni informazione rimarrà al sicuro.

– Informiamoci delle generalità del consulente o del tecnico che si recherà nella nostra azienda o ufficio per la bonifica.

Seguendo questi semplici e facili consigli, possiamo essere sicuri di ottenere la massima discrezione e professionalità durante tutta l’operazione di bonifica da microspie.
Al termine dell’operazione, è bene chiedere anche la possibilità di una serie di successivi controlli. In questo modo, avremo la certezza di non essere sotto sorveglianza anche in futuro.

Avere la certezza di non essere sorvegliati o intercettati, da una azienda rivale o da qualche persona male intenzionate; ci permette di lavorare in totale sicurezza. Avere il controllo totale, delle informazioni che escono su specifici progetti o scoperte aziendali, è sicuramente un fattore che può portare al successo un’azienda.


Una vasta selezione di microspie è disponibile su microspieitalia.

Come capire se la nostra azienda viene spiata

Sentirsi al sicuro nella propria casa, così come all’interno del proprio ufficio o azienda, è una delle cose più importanti di sempre. Purtroppo, non si è più sicuri di niente ai giorni nostri. Grazie all’avanzare della tecnologia, ogni giorno un numero in continuo aumenti di malintenzionati si intrufolano “virtualmente” all’interno delle nostre vite. Per ovviare a questo problema, è necessario informarsi su come proteggersi dalle intercettazioni ambientali.

Se all’interno della nostra azienda, sono presenti delle informazioni riservate, è buona cosa verificare con una bonifica ambientale se l’edificio è sicuro o compromesso. Nel caso fossero presenti delle microspie. Eccovi, alcuni consigli per capire se è il caso di rivolgersi a un professionista.

1 – Rimanete calmi e continuate la vita di tutti i giorni. In questo modo, non darete indicazioni al vostro intercettatore dei vostri dubbi.

2 – Iniziate a pensare, se voi o qualche altro membro della vostra famiglia, potete essere un soggetto interessante per una intercettazione. Lavorate in una azienda che produce prodotti e/o software? E’ possibile che vostra moglie/marito vi consideri infedele? Vostro figlio ha delle amicizie poco raccomandabili?

3 – Quando siete al telefono, ponete attenzione a tutti i rumori che sentite. Spesso, se chi vi intercetta utilizza delle apparecchiature poco professionali si possono sentire delle scariche elettriche o degli strani rumori.

4 – Provate a sollevare la cornetta o ad ascoltare il vostro telefono quando non è in uso. Se emette dei suoni o dei rumori quando è inattivo, ci sono delle buone possibilità che sia sotto controllo. Alcune tipologie di microspie, emettono una serie di rumori.

5 – Verificate che le serrature delle vostra abitazione siano funzionanti. Se girano a vuoto o recano dei graffi, potrebbe essere state forzate da qualcuno.

6 – Controllate tutti gli oggetti elettronici e non presenti in casa. Notate che si trovano in una posizione differente e/o dei graffi?
Sempre più spesso, orologi, calcolatrici e personal computer sono il luogo ideale dove nascondere microspie e microfoni.

7 – Se avete le competenze necessarie, smontate tutte le prese di corrente e i rivelatori di fumo presenti in casa e in ufficio. Piccoli microfoni e microcamere possono essere installati anche a molta distanza dall’intercettato.

8 – Verificate la presenza di operari o furgoni nelle vicinanze di casa vostra. Spesso, si utilizzano dei furgoni per intercettare le persone a loro insaputa.

9 – Procuratevi o noleggiate un rivelatore di microspie. In questo modo, avrete sempre la possibilità di verificare se la stanza in cui vi trovate è libera oppure no da microspie.

10 – Nel caso le vostre preoccupazioni siano fondate, rivolgetevi a un professionista del settore per fargli eseguire una bonifica ambientale. Grazie alle apparecchiature in suo possesso, avrete la possibilità di rimuovere dalla vostra casa tutte le microspie che non siete riusciti a trovare.

Purtroppo viviamo in un periodo, dove non sempre è possibile sentirsi sicuri. Neanche quando ci troviamo all’interno delle mura di casa nostra. Proprio per questo, è sempre più importante verificare se siamo controllati da qualcuno oppure no. Avere il pieno controllo della propria privacy, e delle persone che vivono con noi, è una delle cose più importanti per dormire sonni tranquilli.

Come assicurarsi se la nostra azienda è sicura

Sentirsi al sicuro nella propria casa, così come all’interno del proprio ufficio o azienda, è una delle cose più importanti di sempre. Purtroppo, non si è più sicuri di niente ai giorni nostri. Grazie all’avanzare della tecnologia, ogni giorno un numero in continuo aumenti di malintenzionati si intrufolano “virtualmente” all’interno delle nostre vite. Per ovviare a questo problema, è necessario informarsi su come proteggersi dalle intercettazioni ambientali.

Se all’interno della nostra azienda, sono presenti delle informazioni riservate, è buona cosa verificare con una bonifica ambientale se l’edificio è sicuro o compromesso. Nel caso fossero presenti delle microspie. Eccovi, alcuni consigli per capire se è il caso di rivolgersi a un professionista.

1 – Rimanete calmi e continuate la vita di tutti i giorni. In questo modo, non darete indicazioni al vostro intercettatore dei vostri dubbi.

2 – Iniziate a pensare, se voi o qualche altro membro della vostra famiglia, potete essere un soggetto interessante per una intercettazione. Lavorate in una azienda che produce prodotti e/o software? E’ possibile che vostra moglie/marito vi consideri infedele? Vostro figlio ha delle amicizie poco raccomandabili?

3 – Quando siete al telefono, ponete attenzione a tutti i rumori che sentite. Spesso, se chi vi intercetta utilizza delle apparecchiature poco professionali si possono sentire delle scariche elettriche o degli strani rumori.

4 – Provate a sollevare la cornetta o ad ascoltare il vostro telefono quando non è in uso. Se emette dei suoni o dei rumori quando è inattivo, ci sono delle buone possibilità che sia sotto controllo. Alcune tipologie di microspie, emettono una serie di rumori.

5 – Verificate che le serrature delle vostra abitazione siano funzionanti. Se girano a vuoto o recano dei graffi, potrebbe essere state forzate da qualcuno.

6 – Controllate tutti gli oggetti elettronici e non presenti in casa. Notate che si trovano in una posizione differente e/o dei graffi?
Sempre più spesso, orologi, calcolatrici e personal computer sono il luogo ideale dove nascondere microspie e microfoni.

7 – Se avete le competenze necessarie, smontate tutte le prese di corrente e i rivelatori di fumo presenti in casa e in ufficio. Piccoli microfoni e microcamere possono essere installati anche a molta distanza dall’intercettato.

8 – Verificate la presenza di operari o furgoni nelle vicinanze di casa vostra. Spesso, si utilizzano dei furgoni per intercettare le persone a loro insaputa.

9 – Procuratevi o noleggiate un rivelatore di microspie. In questo modo, avrete sempre la possibilità di verificare se la stanza in cui vi trovate è libera oppure no da microspie.

10 – Nel caso le vostre preoccupazioni siano fondate, rivolgetevi a un professionista del settore per fargli eseguire una bonifica ambientale. Grazie alle apparecchiature in suo possesso, avrete la possibilità di rimuovere dalla vostra casa tutte le microspie che non siete riusciti a trovare.

Purtroppo viviamo in un periodo, dove non sempre è possibile sentirsi sicuri. Neanche quando ci troviamo all’interno delle mura di casa nostra. Proprio per questo, è sempre più importante verificare se siamo controllati da qualcuno oppure no. Avere il pieno controllo della propria privacy, e delle persone che vivono con noi, è una delle cose più importanti per dormire sonni tranquilli.

Proteggiti con una bonifica ambientale professionale, contatta microspieitalia.com

Scoprire se la propria azienda è sotto controllo

Sentirsi al sicuro nella propria casa, così come all’interno del proprio ufficio o azienda, è una delle cose più importanti di sempre. Purtroppo, non si è più sicuri di niente ai giorni nostri. Grazie all’avanzare della tecnologia, ogni giorno un numero in continuo aumenti di malintenzionati si intrufolano “virtualmente” all’interno delle nostre vite. Per ovviare a questo problema, è necessario informarsi su come proteggersi dalle intercettazioni ambientali.

Se all’interno della nostra azienda, sono presenti delle informazioni riservate, è buona cosa verificare con una bonifica ambientale se l’edificio è sicuro o compromesso. Nel caso fossero presenti delle microspie. Eccovi, alcuni consigli per capire se è il caso di rivolgersi a un professionista.

1 – Rimanete calmi e continuate la vita di tutti i giorni. In questo modo, non darete indicazioni al vostro intercettatore dei vostri dubbi.

2 – Iniziate a pensare, se voi o qualche altro membro della vostra famiglia, potete essere un soggetto interessante per una intercettazione. Lavorate in una azienda che produce prodotti e/o software? E’ possibile che vostra moglie/marito vi consideri infedele? Vostro figlio ha delle amicizie poco raccomandabili?

3 – Quando siete al telefono, ponete attenzione a tutti i rumori che sentite. Spesso, se chi vi intercetta utilizza delle apparecchiature poco professionali si possono sentire delle scariche elettriche o degli strani rumori.

4 – Provate a sollevare la cornetta o ad ascoltare il vostro telefono quando non è in uso. Se emette dei suoni o dei rumori quando è inattivo, ci sono delle buone possibilità che sia sotto controllo. Alcune tipologie di microspie, emettono una serie di rumori.

5 – Verificate che le serrature delle vostra abitazione siano funzionanti. Se girano a vuoto o recano dei graffi, potrebbe essere state forzate da qualcuno.

6 – Controllate tutti gli oggetti elettronici e non presenti in casa. Notate che si trovano in una posizione differente e/o dei graffi?
Sempre più spesso, orologi, calcolatrici e personal computer sono il luogo ideale dove nascondere microspie e microfoni.

7 – Se avete le competenze necessarie, smontate tutte le prese di corrente e i rivelatori di fumo presenti in casa e in ufficio. Piccoli microfoni e microcamere possono essere installati anche a molta distanza dall’intercettato.

8 – Verificate la presenza di operari o furgoni nelle vicinanze di casa vostra. Spesso, si utilizzano dei furgoni per intercettare le persone a loro insaputa.

9 – Procuratevi o noleggiate un rivelatore di microspie. In questo modo, avrete sempre la possibilità di verificare se la stanza in cui vi trovate è libera oppure no da microspie.

10 – Nel caso le vostre preoccupazioni siano fondate, rivolgetevi a un professionista del settore per fargli eseguire una bonifica ambientale. Grazie alle apparecchiature in suo possesso, avrete la possibilità di rimuovere dalla vostra casa tutte le microspie che non siete riusciti a trovare.

Purtroppo viviamo in un periodo, dove non sempre è possibile sentirsi sicuri. Neanche quando ci troviamo all’interno delle mura di casa nostra. Proprio per questo, è sempre più importante verificare se siamo controllati da qualcuno oppure no. Avere il pieno controllo della propria privacy, e delle persone che vivono con noi, è una delle cose più importanti per dormire sonni tranquilli.

Scopri la nostra vasta selezione di microspie